Geralt di Rivia: Libro, Saga, Videogioco

Geralt di Rivia saga realizzata dallo scrittore polacco Andrzej Sapkowsky e ambientata in un Universo Immaginario Fantasy. È uno dei videogiochi più amato attualmente, tanto che Netflix sta pensando di crearne una serie Tv. Il protagonista, Gerald di Rivia è uno Strigo, cioè un umano trasformato tramite il “rito delle erbe”, acquisendo così delle doti magiche che lo aiuteranno nelle sfide impervie.

Gli strighi Girano il mondo mettendo in vendita la loro abilità al miglior offerente e sono specializzati nell’uccisione di mostri e nello spezzare incantesimi. Questi devono rimanere neutrali in qualunque questione che non riguardi i mostri.

Geralt è un uomo dalla personalità complessa e particolare, perché, oltretutto, agli strighi vengono estirpate la maggior parte delle emozioni, quindi il suo carattere è decisamente cinico e stoico. Nonostante ciò, Geralt riesce a stringere poche ma solide amicizie e talvolta persino relazioni amorose, anche se complicate.

Lo Strigo appare come un uomo alto e snello, di età indecifrabile, con occhi gialli simili a quelli di un felino. A causa dei numerosi esperimenti a cui è stato sottoposto, ha capelli bianchi e lunghi, come la sua barba, fattore che conferisce a Geralt l’appellativo di “Lupo Bianco”.

Geralt di Rivia: 6 particolari che non tutti conoscono

Ci sono delle piccole curiosità che non tutti sanno su questo personaggio e sulla saga che solo i fan più stretti hanno potuto notare. Vediamo insieme 6 particolari che non tutti conoscono:

  • Nonostante il suo Titolo “di Rivia” si riferisce alla sua provenienza. Non è vero che Gerald provenga veramente dalla suddetta terra. È una tipica usanza dei Witcher scegliere un soprannome e fu grazie alle sue prodezze durante le guerre di Rivia contro i guerrieri nifgardiani che la regina gli permise di adottare quel nome.
  • Il personaggio di Gerald mostra incredibili somiglianze con un altro personaggio fantasy elric di melnibonè. Sia Gerald che Elric sono entrambi albini, entrambi vengono chiamati “lupo bianco” e anche a livello estetico hanno una discreta somiglianza. Inoltre, tutt’e 2 hanno una grande prestanza fisica e sanno bene come soddisfare le donne.
  • Per quanto riguarda la lingua e le parole questa saga fantasy prende molto spunto dalla lingua Gaelica.
  • Geralt ha fama di essere un grande seduttore e latin lover. Infatti, solo nell’ultimo titolo Geralt conquista ben 4 donne, per non contare le prostitute che cono presenti nella saga.
  • Esiste un film del 2001 ed una serie Tv di pochi anni più tardi dedicate a questo Strigo, ma con pochissima risonanza data la qualità recitativa del cast, costumi low cost, scenografie plasticose ed errori di narrazione.

 Da saga a Serie Tv: Netflix ha scelto Geralt di Rivia

Videogiochi di questo tipo Fantasy, seppure nella loro limitatezza, con i propri difetti e col la propria canonicità sono veramente stupendi. È un videogioco scritto e presentato in una maniera meravigliosa. Nel fantasy, ovviamente, ad esser notata non è tanto la trama, ma l’ambientazione, quindi quello che c’è tutto intorno. La spettacolarità di questa saga non è passata inosservata a Netflix che ha deciso di fare una serie Tv. Netflix ha, infatti, già scelto il cast e realizzato la serie tv che si vedrà prossimamente sul portale streaming.

About the author