km-0

Auto a km zero, come verificare che sia tutto a posto

Sebbene, in senso stretto, un veicolo a km 0 sia un veicolo che non ha mai circolato su strade pubbliche ma che risulta essere già immatricolato, la realtà è che, sotto questa denominazione, vengono spesso racchiusi acquisti e vendite di varie tipologie di veicoli seminuovi. Vediamo quali.

Sicuramente più di una volta avrete visto il cartello del km 0 sul parabrezza di un’auto in una mostra di veicoli usati o in una pubblicità ed è più che probabile che in realtà non fosse vero che quella determinata auto fosse un vero «chilometro zero».

Volendo chiarire la definizione, un’ auto a km 0 è un veicolo assolutamente nuovo ma che, per svariati motivi, è già stato immatricolato e non può essere venduto come se fosse al pari del nuovo. Sono tanti i motivi per cui un concessionario può essere interessato a immatricolare un’auto senza averla ancora venduta ad un cliente o senza che nessuno che qualcuno l’abbia già prenotata e poi, per vari motivi, si sia tirato indietro facendo sì che l’auto rimanesse in concessionaria.

Tra i motivi per cui i concessionari a volte immatricolano un’auto da soli sono:

  • Raggiungere il numero di unità vendute relativamente ad un determinato brand o modello per ottenere una provvigione di vendita insieme a sconti, bonus, ecc.
  • Liquidare le scorte rimanenti in concessionaria, soprattutto quando sta per uscire una nuova generazione di un modello da immettere sul mercato.
  • Immatricolare i veicoli quando una legge sta per cambiare e quando le condizioni di vendita e di immatricolazione possono essere meno vantaggiose per la concessionaria.

Purtroppo molte compravendite utilizzano la designazione del km 0 come claim per pubblicizzare veicoli effettivamente usati ma che non sono a chilometro zero in senso stretto. Un km 0 in teoria non avrebbe mai dovuto circolare su strade pubbliche e l’unica differenza tra un’auto completamente nuova e una a km 0 è che quest’ultima ha una targa e risulta essere già immatricolata necessitando di un passaggio di proprietà al momento dell’acquisto.

Su fiatpavan.it troverai i migliori marchi di auto a km 0 e potrai contare su un’azienda professionale, seria e attiva da decenni sul mercato.

Auto a km 0: attenzione alle fregature

La maggior parte delle auto pubblicizzate a chilometro zero in realtà non lo sono. Non appena ci mettiamo in contatto con i venditori, vedremo sui loro contachilometri che hanno percorso 500, 1.000 o anche più km rendendole effettivamente auto usate a tutti gli effetti.

In molte occasioni i venditori usano il km 0 come richiamo, quando in realtà ci stanno vendendo un’auto usata o, peggio, un veicolo dimostrativo.

I concessionari devono registrare le auto in modo che i clienti possano provarle su strada. Molte volte ciò che viene fatto è che ai venditori viene assegnata un’auto che, oltre a servire come supplemento al loro stipendio, viene utilizzata come veicolo dimostrativo. Altre volte , le auto vengono registrate appositamente con sconti speciali da parte del marchio, il che incoraggia questo tipo di acquisto da parte dei concessionari perché interessati ad avere un buon assortimento di modelli da far testare ai clienti.

Per ottenere questi sconti speciali su tali unità, il rivenditore deve soddisfare una serie di requisiti. A volte è necessario che i concessionari abbiano un’auto intestata a loro nome per almeno 6 mesi e che debbano inviare alla casa automobilistica un report mensile con il numero di prove e km che tale unità sta facendo. Tuttavia, è ormai sempre più comune che i rivenditori li vendano come auto a km 0.

Se quando vai a comprare un’auto, il venditore ti dice che per effettuare la consegna ci vorranno un mese o addirittura di più, dovrete dubitare del fatto che sia realmente a km 0 dato che l’unico passo da effettuare dovrebbe essere quello del passaggio di proprietà.

Ovviamente, le auto a km 0 hanno un costo decisamente inferiore dello stesso modello venduto come nuovo ma bisogna affidarsi ai modelli già presenti in concessionaria senza la possibilità di poter scegliere colore e di personalizzare completamente la vettura a proprio piacimento con gli accessori preferiti. Attenzione, però, ad acquistare sui social network e su siti poco affidabili: rivolgersi sempre a concessionarie serie e conosciute!

About the author