Le migliori calze da sci termiche: ecco alcune recensioni

Che meraviglia i paesaggi innevati, luoghi che sino a qualche settimana fa erano verdeggianti e oggi invece sono ricoperti di un candido manto, luoghi che adesso si prestano a molte attività sportive invernali come lo sci, il trekking, le ciaspole, il pattinaggio sul ghiaccio. Qualunque sia il motivo per cui vuoi andare in montagna in questo periodo, devi assolutamente acquistare delle calze da sci termiche. Non tutti se ne rendono conto, ma quando i piedi stanno al caldo è possibile provare una piacevole sensazione di comfort e benessere in tutto il corpo.

 

Skimo Tech di Elbec

Tra i modelli di calze da sci termiche che consigliamo vivamente di prendere in considerazione, le Skimo Tech di Elbec. È doveroso prima di tutto ricordare che Elbec realizza i suoi calzini da montagna in lana merinos, una lana questa che permette di tenere i piedi al caldo anche nelle giornate in assoluto più fredde dell’anno, garantendo allo stesso tempo però una valida traspirabilità, con la possibilità quindi di ottenere sempre una sensazione di freschezza a contatto con la pelle. I piedi insomma non possono sudare, neanche nel caso di attività sportive particolarmente impegnative. La lana merinos che questa ditta utilizza è inoltre certificata come no mulesing. Gli animali quindi sono allevati in modo rispettoso, etico e responsabile, una scelta che proprio per questo motivo deve essere considerata cruelty free ed ecologica. 

Detto questo, cerchiamo di capire quali siano le più importanti caratteristiche dei calzini Skimo Tech. Si tratta di una calza alta tecnica, con rinforzo sulla punta e sullo stinco e con doppio fondo sul tallone. Grazie a questi rinforzi la calza risulta sempre confortevole, anche nel caso in cui si indossino scarponi da sci particolarmente rigidi. Inoltre si tratta di una calza che resiste a lungo nel tempo. È presente anche del polietilene nella sua composizione, insieme a minime percentuali li di polyamide ed elastan. Si ottiene in questo modo una calza che riesce ad allontanare immediatamente il sudore verso l’esterno e che evita il surriscaldamento. 

 

Trekking Light, una valida alternativa 

La Skimo Tech è in possesso di caratteristiche senza dubbio eccezionali. Il problema è che si tratta di una calza lunga, molto lunga. Per molte persone questa è una caratteristica positiva, in quanto permette di ottenere il massimo comfort e una valida protezione di piedi e stinchi anche quando si indossano scarponi da sci alti e rigidi. Non tutti però la pensano allo stesso identico modo. C’è anche chi infatti vede nelle calze troppo alte un limite alla libertà di movimento. 

In questo caso, è meglio optare per una calza alla caviglia, in stile più classico, come la Trekking Light Nature, sempre di Elbec ovviamente. Leggere e traspiranti, queste sono calze che si indossano quasi come una seconda pelle e garantiscono la massima libertà di movimento possibile. Ecco spiegato il motivo per cui sono considerate adatte per ogni attività sportiva in montagna, non solo per lo sci. Sono perfette infatti anche per le passeggiate, per il trekking, per l’hiking, per le ciaspole e per chi ama andare sui sentieri di montagna con la sua mountain bike. 

 

Articolo in collaborazione di Trekking Magazine

About the author