Tour delle Langhe: cosa visitare

Cosa visitare nel territorio delle Langhe? In quali paesi bisogna assolutamente recarsi? In che modo è possibile raggiungere la bellissima chiesetta multicolore delle Langhe che chiunque vuole vedere ed immortalare con una fotografia?

Con questo articolo vogliamo condividere tutto il materiale utile per organizzare una bellissima gita, un weekend o un vero e proprio viaggio nelle Langhe.

Le ragioni principali per visitare questi luoghi magici sono rappresentate dalla presenza di stupendi borghi arroccati e sinuose colline, che spesso sono ricoperte da vigne sconfinate dedicate alla produzione di un ottimo vino. Insomma, i motivi per visitare questi territori sono davvero variegati e capaci di accontentare le esigenze di ogni viaggiatore.

In questo scritto forniremo una panoramica completa sui principali paesi che meritano una visita, accompagnata da utili itinerari. Inoltre forniremo le indicazioni per un meraviglioso trekking immersi tra i vigneti per raggiungere e visitare la chiesetta colorata e La Morra.

 

Barolo e il museo del vino

Iniziamo il nostro tour da Barolo, il paese dal quale prende il nome uno tra i più famigerati ed apprezzati vini Italiani. Questo paesino è dominato dallo stupendo castello Falletti.

Quest’ultimo fu eretto nel X secolo per difendere il territorio dalle incursioni del popolo saraceno. Ad oggi è proprio questo castello ad ospitare il curioso museo dedicato al vino, ovvero WiMu. Il museo è di tipo interattivo e fa ripercorrere a chi lo visita la vera storia di questa bevanda, a partire dall’epoca neolitica fino ai giorni nostri.

Qualora si visitasse Barolo durante la stagione autunnale, passeggiando nel suo centro storico, si verrà accolti dal profumo inconfondibile del mosto.

Questo paesino inoltre è densamente popolato da numerosi ristoranti ed enoteche, che permettono agli avventori di godere pienamente delle specialità tipiche del Piemonte.

 

La Morra

Per raggiungere questo paese partendo da Barolo si dovrà percorrere un tragitto molto bello che offrirà stupendi scorci sui vigneti che caratterizzano questo particolare territorio.

La Morra si colloca su di un rilievo particolarmente panoramico: dal centro di questo paese, più precisamente da Piazza Castello, si potrà godere di una vista davvero mozzafiato. Naturalmente anche questa zona è conosciuta e rinomata per i vini che vi vengono prodotti. Questi sono rappresentati dal Nebbiolo, dal Dolcetto e chiaramente dal precedentemente citato Barolo.

Quando si visitano le Langhe non può inoltre mancare una visita ad una cantina che propone una propria degustazione.

 

La chiesetta colorata

Un’attrazione da non perdere quando ci si trova in questi suggestivi territori è sicuramente un percorso di trekking tra i numerosi vigneti di queste aree.

Se si parte dal paesino citato poc’anzi sono facilmente raggiungibili 7 sentieri diversi e di lunghezza variabile. Questi permettono di scoprire le meraviglie racchiuse nel paesaggio collinare circostante. L’ufficio turistico collocato a La Morra è in grado di fornire ai viaggiatori apposite e comodissime cartine che aiuteranno a scegliere il percorso più adatto.

Il luogo senza dubbio più visitato di questa zona è rappresentato dalla chiesetta colorata delle Langhe. Quest’ultima e bellissima attrazione può essere raggiunta attraverso un breve percorso tra i vigneti.

Ciò darà modo di apprezzare ancor più il paesaggio di questi territori unici offerti dal nostro Paese e più in particolare dalla regione Piemonte.

Queste sono soltanto poche indicazioni riguardo i luoghi assolutamente imperdibili delle Langhe, ma stilare un elenco completo ed esaustivo sarebbe impossibile.

Questo territorio che si estende tra le province di Asti e Cuneo, infatti, è caratterizzato da una bellezza impareggiabile e da una varietà incredibile di paesaggi. Agli scorci brulli si accostano dei pascoli selvaggi, zone boschive e le delicate pendici delle colline sulle quali dominano paesini caratteristici.

Nelle Langhe si possono trovare castelli e borghi che rappresentano i baluardi di una storia di origini antiche, musei dedicati alla valorizzazione degli elementi che rendono preziosa questa zona del Piemonte e una tradizione culinaria fatta di prodotti genuini, una combinazione perfetta in grado di regalare emozioni ad ogni visitatore.

About the author